Risposte per un amico scettico

05/10/13 12:52:17  •  Stampa questa pagina

Per un amico scettico, ateo o agnostico

Queste risposte vogliono essere uno stimolo alla ricerca della verità. Il nostro obbiettivo non è dimostrare di avere ragione, ne rispondere a tutte le critiche possibili e immaginabili. Desideriamo piuttosto riportare equilibrio nel dialogo così spesso macchiato da generalizzazioni e luoghi comuni insidiosi. La nostra sincera speranza è che queste informazioni ti stimoleranno a rivalutare la domanda dell'esistenza di Dio, del senso della vita e del valore della Bibbia come fonte di verità rivelata da Dio

La Bibbia è stata screditata dall'archeologia?

Molti credono che i brani contenuti nella Sacra Bibbia sono testi religiosi frutto di favole e leggende eppure da oltre un secolo l'archeologia ha raccolto un reperto dopo l'altro a testimonianza del fatto che gli autori delle sacre scritture erano veri e propri storici, che gli eventi narati hanno una base storica non è ormai discuttibile l'unica domande che resta dunque è: "sei disposto a credere in quella parte dei racconti che l'archeologia non puo' ne confermare ne negare o preferisci dare del buggiardo agli autori che si sono impegnati per trasmettere fedelmente le loro esperienze?".

___il prisma Taylor

Nel libro dei re la bibbia racconta che il re Ezechia inviò un tributo di 30 talenti di oro al re assiro Sennacherib (circa una tonnellata), ciò può sembrare esaggerato ma il prisma rappresentato a sinistra (scoperto dal Colonello Taylor), proveniente dal palazzo dello stesso Sennacherib conferma che il tributo era di esattamente 30 talenti d'oro. Da questo reperto - conservato oggì al British Museum - impariamo non solo quale fosse la ricchezza d'Israele al tempo di Ezechia ma vediamo anche quanto l'autore del libro dei re, così spesso messo in ridicolo dagli scettici, si fosse impegnato a raccogliere informazioni precise sulla storia d'israele.


___la pietra di Moab



___il profeta Geremia

Geremia è stato un profeta poco prima che Gerusalemme cadesse in mano all'esercito babilonese. Negli ultimi anni numerosi reperti sono emersi a Gerusalemme appartenuti a personaggi che hanno interaggito con il profeta - come i sigilli sulla sinistra recanti le scritte: proprietà di Ghemaria figlio di Safan, proprietà di Ieucal figlio di Selemia, proprietà di Ghedalia figlio di Pascur - neanche lo scettico può più dire in buona coscienza che si tratta di un personaggio leggendario.

Geremia 36:10 Baruc lesse dal libro le parole di Geremia in presenza di tutto il popolo, nella casa del SIGNORE, nella camera di Ghemaria, figlio di Safan, segretario, nel cortile superiore, all'ingresso della porta nuova della casa del SIGNORE.

Geremia 37:3 Il re Sedechia mandò Ieucal, figlio di Selemia, e Sofonia, figlio di Maaseia, il sacerdote, dal profeta Geremia, per dirgli: «Prega per noi il SIGNORE, nostro Dio».

Geremia 38:1-3 Sefatia figlio di Mattan, Ghedalia figlio di Pascur, Iucal figlio di Selemia, e Pascur figlio di Malchia, udirono le parole che Geremia rivolgeva a tutto il popolo, dicendo: «Così parla il SIGNORE: "Chi rimarrà in questa città morirà di spada, di fame, o di peste; ma chi andrà ad arrendersi ai Caldei avrà salva la vita; la vita sarà il suo bottino, e vivrà". Così parla il SIGNORE: "Questa città sarà certamente data in mano dell'esercito del re di Babilonia, che la prenderà"».

Cosa insegna la bibbia sulle donne?

Molti immaginano che la bibbia sia permeata dalla misoginia mentre proprio questo testo sacro ha trasformato l'idea che abbiamo della donna e del suo ruolo nella societa'

___creata nell'immagine di Dio

Genesi 1:27 Dio creò l'uomo a sua immagine; lo creò a immagine di Dio; li creò maschio e femmina.

Genesi 2:23-24 L'uomo disse: «Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Ella sarà chiamata donna perché è stata tratta dall'uomo». Perciò l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e saranno una stessa carne.

Genesi 3:20 L'uomo chiamò sua moglie Eva, perché è stata la madre di tutti i viventi.

Genesi 5:1-2 Nel giorno che Dio creò l'uomo, lo fece a somiglianza di Dio; li creò maschio e femmina, li benedisse e diede loro il nome di «uomo», nel giorno che furono creati.

___il rispetto della madre viene equiparato al rispetto per il padre

Esodo 20:12 Onora tuo padre e tua madre, affinché i tuoi giorni siano prolungati sulla terra che l’Eterno, l’Iddio tuo, ti dà.

Altri contenuti

Sono in arrivo altri contenuti...