Julienne Desjardin

03/07/12 10:35:45  •  Stampa questa pagina

Julienne

Mi chiamo Giuliana, sono nata nel Canada Francese in una famiglia numerosa e povera, con otto figli. Ora ho 60 anni. Ho un vero scopo nella vita da due anni e tre mesi, da quando Gesù Cristo ha cambiato la mia vita.

Ho sentito parlare di Gesù fin da quando ero piccola, imparando che se mi fossi comportata bene sarei stata con Lui dopo la morte. Ma crescendo, comminciai ad avere dei dubbi sull'esistenza di Dio, benché guardando la natura credevo che ci fosse un Creatore. Comunque divenni molto ribelle verso i miei genitori e all'età di 17 anni decisi di lasciare la mia famiglia, la scuola, la chiesa. Ero stanca di quel tipo di vita e tentai di cambiare per soddisfare me stessa.

Così per i successivi 5 anni, lavorai un pò per avere abbastanza soldi e viaggiare, vissi con amici, che praticavano lo yoga e la meditazione, così anch'io fui iniziata ad essi e ne divenni molto interessata. Ma Dio cominciò ad operare nella mia famiglia, mio fratello Vital ebbe un'esperienza con Gesù e cominciò a vivere per Lui predicando il Vangelo in America.

Allora io stavo viaggiando in Tunisia, nel Nord Africa. Ma un anno dopo la sua salvezza, Vital venne a casa e noi tutti vedemmo un cambiamento completo nella sua vita. La maggior parte della mia famiglia venne salvata.

Così io cominciai ad aprirmi a diverse religioni, leggendo tutti i tipi di libri di filosofia, cercando di vivere in pace e amore. Ma invano. Ero confusa e odiavo essere in quella posizione. Cominciai a leggere la Bibbia senza poterla capire, così la misi da parte. Nel Maggio del '75, tornai dall'ovest del Canada per visitare le mia famiglia. Alcuni di loro, che avevano veramente conosciuto Gesù, non avevano molto da dirmi, la loro vita era una dimostrazione di amore, pace, gioia e pazienza. Attraverso ciò, Dio mi convinse dei miei peccati. Per la Sua grazia Egli mise il pentimento nel mio cuore. Per la prima volta in tutta la mia vita, io misi la mia fiducia in Gesù Cristo e così i miei peccati furono perdonati.

Li abbandonai e cominciai a perdere ogni interesse nelle cose di prima, tutto divenne nuovo e meraviglioso. Fin da quando ottenni una tale gioia e pace nel mio cuore posso avere un amore puro senza cattivi pensieri, pregiudizi o concupiscenze. Sono viva dentro, ho qualcosa per cui vivere, di cui parlare, perché Gesù è risorto, Egli vive, e mi ha dato una vittoria completa sulla morte spirituale, sul peccato. Non c'è più confusione perché Gesù è la via, la verità e la vita. E poiché io so che anche voi potete conoscerLo, ho lasciato perdere la mia vita per servire il Signore, portando il Vangelo per tutto il mondo, come Gesù mi ha comandato di fare. E' il più grande privilegio. Ecco perché due miei fratelli (Vital e Simon) e io stiamo servendo il Signore insieme dovunque Egli vuole che noi andiamo. Vi amo veramente a causa di ciò che Gesù ha fatto sulla croce. Gloria all'Iddio vivente.

Pubblicato nel 1977/Aggiornato nel 2013

Oggi ho una famiglia e un carissimo marito, tre figli e quattro nipotini (e un altro/a in arrivo).